WordPress e Drupal: è tempo di fare chiarezza

Quando si decide di avviare un'attività sul web, che sia un blog o un sito web, ci si imbatte nella scelta del CMS. In questo articolo ci soffermeremo sui più diffusi: WordPress e Drupal

Vedremo nel dettaglio i pro e i contro di entrambi i CMS e analizzeremo in quali situazioni è più conveniente utilizzare l'uno piuttosto che l'altro. 

 

WordPress è certamente il Cms più popolare al mondo ed è utilizzato da più del 40% dei siti web.

Tra i punti di forza possiamo citare:

- facilià di installazione

- estrema personalizzazione grazie ai plugin

- semplicità di utilizzo 

- URL ottimizzati per i motori di ricerca

- intefaccia user-friendly 

- pannello di controllo e amministrazione per dispositivi mobile e tablet

Tra i contro

- gestione di ruoli e permessi limitata

- performance limitate nel caso di un elevato traffico di dati 

- è meno sicuro di altri sistemi 

- limita la gestione multi dominio e progetti multilingua

 

Drupal è il secondo Cms in termini di popolarità ed è molto potente e versatile.

I suoi punti di forza sono: 

- piattaforma personalizzabile 

- tecnicamente molto avanzato e molto veloce

- diversi ruoli e sistemi di permessi 

- gestione amministrativa dei multidomini 

- nessuna differenza tra fronted e backend 

I punti a sfavore invece: 

- configurazione complessa 

- prima installazione ridotta (ha bisogno di installazioni successive)

 

C'è poi la questione sicurezza che non va sottovalutata: nel caso di WordPress, di tanto in tanto i cyber criminali trovano qualche falla nel sistema e la sfruttano a loro vantaggio. Drupal rimane il CMS più consigliato per le pubbliche amministrazioni e aziende sebbene anch'esso risenta del fenomeno. 

In ottica SEO usare l'uno piuttosto che l'altro non comporta alcuna differenza. Entrambi hanno funzioni SEO e possono essere ottimizzati per i motori di ricerca. 

 

Cosa emerge dal quadro appena descritto? La risposta è che non esiste un CMS migliore in assoluto. Tutto dipende dal progetto che si sta seguendo. Ad esempio per gestire un blog sarà più opportuno scegliere la praticità di WordPress che è veloce da installare e facile da utilizzare, per seguire un progetto di grandi dimensioni con quantità di dati e utenti previsti in numeri importanti sarà meglio far cadere la scelta su Drupal. 

 

Ci siamo ispirati a https://blog.seeweb.it/wordpress-drupal-confrontro-tempo-chiarezza/